Pubblicazioni - Alessandro Giovannini

Pubblicazioni

Crescere in equità

Editore: Franco Angeli

Anno: 2019

Per acquistare: 

 

Descrizione

“Identità collettiva, senso di appartenenza alla comunità, tradizione, religione non aderiscono più alla maggioranza delle coscienze: la loro colla s’è asciugata. Perché? Proveremo a capirlo, ad indagare la “liquidità” dei tempi contemporanei e le sue conseguenze, dai populismi alla crisi del modello di democrazia rappresentativa, dallo sfaldamento dell’identità al dilagare degli algoritmi, dalla massificazione economica all’utilitarismo esasperato della finanza. Proveremo a “guardare oltre” le ideologie ossificate e la demagogia imperante, per individuare nell’equità distributiva il filo col quale cucire una nuova identità comunitaria. Identità allargata, conforme ai tempi della post-modernità e della globalizzazione, con alcuni noccioli irrinunciabili: lo stato “casa comune”, con al centro la persona e i suoi bisogni, nuovi modelli di stato sociale e di democrazia rappresentativa, un fisco rinnovato dalle fondamenta, una diversa distribuzione della spesa pubblica, il rafforzamento delle autonomie territoriali e delle istituzioni, un nuovo progetto europeo.”

Manuale di diritto tributario

Editore: Neldiritto Editore

Anno: 2017

Per acquistare:

 

Descrizione

I problemi giuridici sono stati inquadrati equilibrandoli tra la loro profondità storica (tramite un contenuto richiamo ai principali orientamenti dottrinari) e la loro attualità concreta (tramite un’attenta selezione delle decisioni della giurisprudenza). Per agevolare chi deve comprendere e memorizzare “in fretta” e, al contempo, deve possedere una preparazione completa e approfondita della materia, i volumi si sviluppano lungo due principali direttrici: chiarezza nella forma, attraverso semplicità ed eleganza espositiva; completezza nella sostanza, attraverso una trattazione esaustiva ma allo stesso tempo sintetica.

Il re fisco è nudo

Editore: Franco Angeli

Anno: 2016

Per acquistare:

 

 

Descrizione

I tributi sono “belli”. Non è vero! I tributi possono essere accettati col ragionamento e con una rete di valori condivisa e rispettata da tutti. L’evasione, le ruberie, lo sperpero del denaro pubblico, la criminalità economica sono come la gramigna nel campo di grano. Il sistema fiscale va ripensato in profondità. Sono indispensabili cambiamenti strutturali, sforbiciate qua e là non bastano più. Occorre ripartire dalla legalità e dall’equità. Solo così si potrà avere un sistema adeguato ad un moderno stato democratico e ad una moderna economia. E solo così si potranno avere tasse sopportabili per tutti. Intorno a queste “colonne d’ercole” si può ancora costruire qualcosa di buono, che abbandoni lo stantio del passato e ridia fiato alla giustizia sociale, all’economia produttiva, al lavoro, ai saperi, alla ragionevole imposizione.

I principi certificati di diritto tributario

Editore: Neldiritto Editore

Anno: 2015

Per acquistare: 2015

 

 

Descrizione

L’opera si rivolge principalmente ai professionisti chiamati ad affrontare processi in materia tributaria davanti alla Corte di Cassazione. La Suprema Corte ha individuato da anni una vasta gamma di ipotesi nelle quali il ricorso è dichiarato inammissibile perché la sentenza contro la quale insorge la parte ricorrente ha fatto corretta applicazione di un principio giurisprudenziale dal quale non sussistono ragioni per discostarsi. È stato il legislatore a segnare la strada in questa direzione: la legge n. 69/2009, infatti, introducendo nel codice di procedura civile l’art. 360-bis, ha disciplinato espressamente (al n. 1) tale particolare forma di inammissibilità. Per le parti, dunque, è fondamentale conoscere gli orientamenti giurisprudenziali “certificati”, intesi, questi, in senso ampio, ovvero come i principi comunemente recepiti dalla Suprema Corte dai quali è altamente improbabile che essa si discosti.

Il diritto tributario per princìpi

Editore: Giuffrè

Anno: 2014

Per acquistare: 

 

 

Descrizione

Questo libro è dedicato ad alcuni istituti fondamentali del diritto tributario, studiati e cuciti tra loro con il filo dei princìpi, in particolare dei princìpi costituzionali e di quelli generali dell’ordinamento. Un’interpretazione guidata dai princìpi è sempre auspicabile di fronte a qualsiasi previsione normativa e lo è ancor di più quando si appunta su categorie generali. C’è bisogno dei princìpi per recuperare il senso del lungo periodo, all’indietro e soprattutto in avanti, e per guardare al sistema non come ad un ammasso disordinato di disposizioni, ma come ad un terreno i cui solchi possono e devono essere orientati all’ordine e unità. Il diritto è vendicativo: se forzato in apicibus ricambia l’offesa non consentendo di essere rimesso in squadra neppure con opere di ingegneria interpretativa. I princìpi sono l’antidoto a questo rischio, alla cultura della “forzatura”, della “frammentazione” e dello “svuotamento”, ai molti trompe l’oeil linguistici e concettuali creati a bella posta da una cultura irriguardosa dei cardini dell’ordinamento.

Phone: 123-456-7890
Fax: 098-765-4321
Chicago, IL 60606
123, New Lenox